News

Il punto di vista di Amabile Vendramin e Federica Ferrari intervistate durante l'Assemblea Elettiva del 10 aprile a Coverciano

 

 

 

Tra le donne che fanno parte dell’ADISE, ci sono anche Amabile Vendramin, che lavora in Serie D, per il Mestre, e la giovane Federica Ferrari che nel prossimo quadriennio farà parte del Collegio dei revisori dei conti e ha avuto un’esperienza al Modena. Entrambe, iscritte come collaboratrici della gestione sportiva, hanno raccontato la loro esperienza con l’Associazione.

 

Amabile Vedramin ci ha spiegato: “Sono iscritta dal 2013 e per me questa è un’esperienza altamente positiva. Da quando sono arrivata in Serie D, al Mestre, ho avuto grande necessità di chiedere più spesso consulenza all’ADISE. Ed è positivo il fatto che, confrontandoci, si trovi il modo di aggiornarci rispetto a delle normative che sono in continuo aggiornamento”.

Federica Ferrari ci ha raccontato: “L’ADISE si sta orientando molto sui giovani, è un aspetto che apprezzo molto visti i miei 26 anni. Ho iniziato il mio percorso lavorativo nel mondo del calcio, appena laureata, col Modena dopodiché ho deciso di iscrivermi all’ADISE. Ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con persone con molta più esperienza rispetto alla mia e penso che, restando all’interno dell’Associazione, possa avere la possibilità di costruirmi un futuro in quello che vorrei diventasse il mio mondo lavorativo”.